facebook facebook twitter twitter google plus google plus
Martedì, 1 aprile 2014

Canon annuncia la EOS 1D W: la DSLR professionale per il fotografo "selvaggio"


In un campo fotografico ormai saturo di novità e di megapixel, Canon sceglie una nuova strada investendo nella fotografia naturalistica e annuncia oggi la nuova EOS 1D W, dove W sta per "wildlife" appunto. 

A parte l'aspetto che non lascia certo dubbi alla sua inclinazione, la dotazione tecnica è di tutto rispetto, ben 61 punti di messa a fuoco ad alta densità, velocità di scatto a raffica fino all'incredibile soglia di 24 fotogrammi al secondo, ci si può quasi fare un video, 39,9 megapixel per un sensore CMOS di dimensioni quasi Full-Frame, 30 x 22.5mm per la precisione e un doppio sensore di messa a fuoco CMOS AF II e infine registrazione video FULL-HD.

Con una potenza di fuoco simile Canon ha pensato anche alla capacità di memorizzazione, ha dotato infatti la EOS 1D W di ben 4 SDHC/SDXC slot memory, che eventualmente possono essere usati anche in RAID1 o RAID5. Supportata la tecnologia UHS-1, arrivando alla gestione di ben 1 TB di memoria totale... a dir poco pazzesco.

La fotografia naturalistica spesso impone condizioni di luce difficili, e infatti la nuova ammiraglia gestisce sensibilità fino a 204800 ISO, e con la nuova tecnologia "dual pixel technology" assicura una riduzione del rumore di 1.5 stop a ogni valore ISO.

Il suo aspetto da macchina "da guerra" la dice lunga anche sulla sua resistenza, non chiamatela semplicemente tropicalizzata, resiste in immersione in 1 metro d'acqua fino a 30 secondi, con la lente montata! (con quest'ultima tropicalizzata però).

Altre due caratteristiche che lasciano un pò increduli anche noi, la prima è un riproduttore di MP3 integrato, ebbene si leggete bene, in pratica potete caricare nella memory i vostri richiami per animali preferiti, così da farli riprodurre dalla vostra DSLR, se non li avete ancora Canon li renderà disponibili su un sito web che presto sarà online. La seconda incredibile funzione è la modalità di scatto "Birds-in-flight Mode", letteralmente "modalità uccelli in volo", in pratica in casa Canon han pensato alle difficoltà nel catturare i volatili creando un apposito algoritmo che aiutasse il motore AF a riconoscere e agganciare gli uccelli in volo, così quindi da garantirne messa a fuoco e velocità di scatto impeccabile, eventualmente lo scatto è programmabile anche a un tempo di ritardo intelligente così da catturare automaticamente la posizione delle ali desiderata!

Sakuichi Ishizukara, Vice Presidente Esecutivo di Canon dichiara: "i fotografi naturalistici rappresentano una grande percentuale degli utenti delle DSLR. Questi fotografi hanno specifiche esigenze, esigenze che son state a lungo trascurate." Anche Mr. Culbreck, direttore della fotografia per la prossima serie "Planet Life" di BBC dichiara dopo 3 mesi di test della camera: "questa Canon EOS 1D W rivoluzionerà la fotografia naturalistica, è indiscutibile" e aggiunge "noi attendiamo settimane perchè l'animale sia nella giusta posizione, quando il momento arriva non possiamo rischiare che una macchina fotografica ci faccia perdere lo scatto, la EOS 1D W è la svolta."

Vedremo i primi test e i commenti appena sarà ufficialmente sul mercato, sulla carta non sembra lasciare dubbi sulle sue potenzialità.